Questo sito fa utilizzo di Cookies, continuando la navigazione li accetti

Rilassamento cute - Fotobiomodulazione - LED

contro il rilassamento cutaneo
viso braccia addome cosce


La Fotobiomodulazione è una terapia basata sulla comunicazione ed interazione tra energia luminosa e tessuti. Tutte le cellule sono in grado di assorbire la luce e l’effetto di tale comunicazione luminosa sarà diverso a seconda dei parametri fisici della luce quali (lunghezza d’onda, frequenza dei picchi tra le diverse onde, l’intensità di energia) e fattori legati al tempo di trattamento e degli intervallo tra gli impulsi luminosi.
Parametri diversi determinano effetti biologici diversi: sarà possibile infatti ottenere un aumento o un decremento dell’attività cellulare .

Come funziona la fotobiomodulazione (LED)

La luce monocromatica agisce interferendo sulla catena respiratoria mitocondriale della cellula (centrali energetiche)e più in particolare sulle strutture enzimatiche denominate “citocromo-ossidasi”. Questo porterà ad un aumento della produzione di energia endogena sotto forma di ATP che la cellula utilizzerà per migliorare le sue funzioni. Dal punto di vista terapeutico ciò si manifesterà in un miglioramento dell’attività funzionale di quel tessuto “fotostimolato” e quindi in un rapido ripristino della sua integrità .

LED e Cute

Che cosa accade quando il LED viene utilizzato sulla cute ?


Un aumento dell’attività dei Fibroblasti. E’ stato dimostrato che i fibroblasti, cellule dermiche che producono fibre collagene, elastiche, ed acido ialuronico, interagiscono principalmente verso sorgenti di luce con lunghezza d’onda comprese tra 800-900 nm e con 30-60 impulsi a minuto. Tale stimolazione porterà ad un incremento del lavoro dei fibroblasti con formazione di nuovi componenti strutturali del derma. Tutto ciò si renderà manifesto attraverso una maggiore elasticità della cute che risulterà obbiettivamente più tonica e ringiovanita.


Un incremento del Flusso Sanguigno. La “LED fotomodulation” 880 nm è in grado di stimolare in pochi giorni la produzione del fattore di crescita dell’endotelio vascolare (VEGF) e di Ossido Nitrico aumentando il flusso ematico locale e quindi incrementando l’apporto di ossigeno e di sostanze nutritive. La pelle si ossigenerà e apparirà con un colorito più sano. Anche il drenaggio linfatico aumenta ed in questo modo verranno drenate e allontanate le tossine .

Una inibizione delle Metalloproteasi. Un’altra azione della fotostimolazione è di inibire l’attività di enzimi come le metalloproteasi di tipo I (collagenasi) che attaccano e degradano la struttura del collagene sostanza di importanza vitale per l’elasticità e l’architettura del derma.
L’incremento della deposizione di collagene di tipo I, ottenuto con fotomodulazione LED, si manifesterà attraverso un miglioramento della texture cutanea e del profilo di superficie .

Fotobiomodulazione e Rilassamento Cutaneo

cosce, braccia, addome

Termine improprio ma che ben descrive una perdita dell’elasticità cutanea.
In realtà nel corso degli anni assistiamo ad una lenta e progressiva destrutturazione della cute legata ad una alterazione delle fibre che la formano (fibre collagene ed elastiche) ed a una ridotto apporto di ossigeno dovuto ad una alterazione della rete vascolare. Tutto ciò , oltre che geneticamente programmato, viene chiaramente aggravato e velocizzato se associato ad uno scorretto stile di vita ( fumo, sole, stress, ecc.).
Per quanto riguarda il corpo alcune zone presentano in modo più accentuato questo problema soprattutto perché spesso si sovrappone ad alterazioni di tipo “ cellulitico” : mi riferisco alla regione interna delle cosce, ai glutei, all’addome e alla regione posteriore delle braccia. Visivamente possiamo notare una perdita del tono, contorni non ben definiti, sommariamente una cute “appesantita” con presenza di piccole o medie irregolarità .

La Fotobiomodulazione risponde molto bene a questo tipo di problemi attraverso le azioni sopra descritte. Infatti stimola i fibroblasti con rigenerazione di nuova struttura del derma, migliora l’afflusso di sangue e quindi apporto di ossigeno e sostanze nutritive, blocca le collagenasi proteggendo in tal modo il collagene presente. Tutto ciò si tradurrà visivamente in un tessuto più elastico, tonico meno rilassato e con un colorito giovane e sano.

 

Il Trattamento


L'applicazione della luce mediante strumentazione a LED è un processo atermico, indolore, non invasivo. I LED non danneggiano il tessuto, ma stimolano una risposta. Vengono impostati dei programmi specifici, a seconda del caso, e il manipolo con le luci viene passato più volte sulla zona. Il tempo della seduta è di circa 20 minuti e verrà ripetuta settimanalmente per un totale di 10 o 15 sedute. I risultati si apprezzeranno dopo qualche seduta e sono molto soddisfacenti. Si noterà un notevole miglioramento della cute, un miglioramento del tono con riduzione del rilassamento ed una maggiore compattezza.

PROTOCOLLO PERSONALE COMBINATO

Nei rilassamenti cutanei più difficili e qualora si desiderasse ottenere il massimo risultato possibile molto utile effettuare una associazione terapeutica tra la fotobiomodulazione ( LED ) e infiltrazioni con Fattori di Crescita Piastrinici.